Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2015

MEDICAMENTA - LINGUA DI DONNA E ALTRE SCRITTURE

Immagine
È stato un esordio coi fiocchi, o meglio: coi fiori.
Un'idea che Silvia Rosa ed io abbiamo colto al volo davanti a un caffè.
     Ph. Maura Banfo


Il 14 Novembre abbiamo cominciato a raccogliere storie, versi e fogli di carta. Siamo uscite dal Cantiere Delle Arti di Castellamonte con un mazzo di origami, circondate dal calore dell'Assessore alla cultura della città, di Sandra Baruzzi - padrona di casa eccezionale - del nostro gruppo "transitorio", di Carlo Molinaro che ci ha riprese e postate su Vimeo, delle scritture, delle ceramiche, delle idee creative.
Ci è piaciuto così tanto avviare "Medicamenta", ma così tanto, che abbiamo deciso di tornare in pista dopo un mese. 
Stessa formazione!
Il 16 Dicembre alle ore 21.00 saremo alla Libreria Golem di Torino, in Via Santa Giulia 16/a.


Letture scelte, tratte dai testi editi e non delle poetesse presenti. Letture scelte dai libri che abbiamo amato. Performance di origami, in gruppo: anche gli ospiti della serata opereranno…

LA BALLATA DEI 33 CALIFFI - una storia che storia non è

Immagine
Dopo aver letto IL BUONGIORNO di Massimo Gramellini non posso evitare di diffondere questa storiella da bettola del porto, un racconto che sembra divertente, ma non c’è proprio niente da ridere. Di questi tempi.
La ballata è tratta da "Favolesvelte", in pubblicazione con Golem Edizioni.


Trentatré califfi andarono a Roma ma uno di loro cadde nel coma poiché lo stirò un tir in tangenziale; gli altri si fecero molto, molto male. Nonostante il male andarono a Roma ma passando vicino a Via Poma uno di loro fu colto da un raptus e ne uccise un altro con un cactus. Trenta califfi abbandonarono il killer e, un po’ nello stile di Henry Miller, andarono a battone nella notte ubriachi per il vino nella botte. Rimasero in ventinove, chi lo sa perché ma il giorno dopo ne persero altri tre dentro un bar corrotto, tra la folla, ché alle bombe non scattò la molla. Fuggirono in ventisei verso Mil

TUTTI PAZZI PER L'ASSASSINO - necrocultura e cultura della malvagità vanno a braccetto nell'immaginario contemporaneo

Immagine
Riflessioni partendo da un caso di cronaca. Un articolo fresco, anzi freschissimo.
Lo trovate a questo link: *
"Quattro anni di sconto di pena in appello per Maurizio Falcioni, l'uomo accusato di aver massacrato di botte a Roma la fidanzata, Chiara Insidioso Monda..."
Nel 2014 un fidanzato, un compagno, un ragazzo mise in atto il male. Quello vero, quello che vuole essere tale. Colpì la propria fidanzata, la propria compagna, la propria ragazza così tante volte da mandarla non all'altro mondo, bensì in coma - il che non è poi tanto diverso, volendo.
Sul male e sul culto dello stesso
L'attrazione per l'eroe negativo, per il personaggio malvagio - il fare del cattivo, dell'assassino, dello stupratore un eroe che ci seduce pur continuando a suscitare ribrezzo - è una modalità molto attuale di affrontare e cogliere le faccende del mondo. Comune a molti, il modus operandi del sedotto: è una questione da considerare attentamente nell'analisi psicologica della malv…

"WE (DON'T?) NEED ANOTHER HERO" - c'è bisogno di accordo per creare una musica di mondi

Immagine
Tina cantava: non abbiamo bisogno di un altro eroe. 

1. We don't need another hero?
Ne abbiamo davvero bisogno, invece, di eroi. Soprattutto se la via eroica non è quella del classico cavaliere in armatura votato alla sconfitta dei draghi fiabeschi, dei lupi cattivi, del mostro. Il mondo contemporaneo necessita di eroi lunar-solari. 
Vorremmo eroi capaci di compiere un difficilissimo "doppio lavoro": uccidere simbolicamente draghi, lupi mannari e mostri, per poi salvarli nella realtà dei fatti; gente capace di curar loro le ferite, insomma. Troppi lupi non tanto cattivi sono stati uccisi.  Troppe grandi madri sono state negate, troppe serpi sono state calpestate dal piedino felpato di Vergini affrescate nelle chiese odorose d'incenso.  Troppe streghe sono state bruciate in onore del dio unico, del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.  Occorrono nuovi eroi armonici con la terra. Eroi coscienti del fatto che QUEL DRAGO da redimere è una parte di loro stessi, oltre che un …